top of page
Sanremo Premio Lucio Dalla 2022
Premio Lucio Dalla Roma Marzo 2022 locandina
Cerca
  • Immagine del redattorePremio Lucio Dalla

Aggiornamento: 23 ott 2023

Con Pierdavide Carone e Aleandro Baldi. Vince la toscana Arianna Fracasso


Roma: Si è conclusa sabato 3 Dicembre la 10^ edizione di Premio Lucio Dalla con un successo straordinario in ogni senso. I numeri parlano chiaro ma soprattutto l’entusiasmo collettivo tra i 42 artisti semifinalisti, gli ospiti eccezionali, i pregiati set di giuria, addetti ai lavori e pubblico presente in tutte e tre le serate musicali di semifinali della “Classica 3 Giorni” romana appena trascorsa coi patrocini dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Roma e dell’AFI (Associazione Fonografici Italiani). Eccezionali sono state le partecipazioni di Pierdavide Carone e Aleandro Baldi insieme agli altri ospiti come il M° Santi Scarcella, Dominika Zamara, Luca Wefes, Simona Galli e Giulia Vestri. Vince la 10^ edizione la giovanissima Arianna Fracasso di Lastra a Signa (FI) col brano “Un anno fa” sbaragliando su tutti gli altri 41 artisti in gara. Il Premio della Critica è andato al tenore francese Christopher Roche col brano “Nessuno mai”. A Berardino De Bari (Svizzera francese) è andato il Premio Cantautore con l’intensissimo “Il pianista di Gaza”. Il Premio delle Radio e Tv è stato conquistato dalla giovanissima Eleonora Carlomagno, in arte Koa, della Basilicata con “Parole” come brano più radiofonico della kermesse musicale mentre si classificano al 2° posto la milanese Terry Vanacore col brano “Ruvida” e al 3° posto la trapanese Dada Prestigiacomo con “Caro”. Per la seconda edizione consecutiva quindi Premio Lucio Dalla si tinge di rosa con grande soddisfazione del Patron Maurizio Meli. Ma andiamo alla cronaca di tutta la tre giorni romana. Giovedì 1° Dicembre l’Ih Hotels Roma Z3, Quartier Generale di Premio Lucio Dalla, accoglie in mattinata tutti i 42 artisti in gara provenienti da ogni angolo d’Italia, e chi dalla Francia, dalla Svizzera e dalla Spagna e tutto il parter della Commissione interna e della Stampa, Radio e Tv. Patron Meli, con la coordinatrice artistica Ylenia Scuderi, mette insieme tutti i pezzi del puzzle e da il via alle prove pomeridiane. Ad ascoltare gli artisti, oltre al Patron Meli, ci sono il presidente di giuria Michele Schembri (produttore discografico nazionale e rappresentante AFI), Alfonso Stagno (produttore Tv), Daniele Mariotto (giornalista freelance di cultura, musica e spettacolo), Julia Maggio (artista e organizzatrice di eventi di spettacolo), Andrea Branca (produttore discografico), Maria Elisa Barone dell’americana Radio Freestation con sede a Torino per l’Italia, Rosanna Astengo direttrice artistica di Radio Audiolive FM di Napoli, Roberto Castellucci di Radio Studio 1 Abruzzo e Luca Corradini di Radio Montestella e Montestella TV di Milano che ha realizzato anche le dirette radiofoniche delle semifinali. Presenti in sala anche il giovane cantautore italo-tedesco Luca Wefes fresco fresco da The Voice of Germany e il mitico Aleandro Baldi. Passano in rassegna dunque tutte le canzoni in gara e si conclude la prima giornata di lavori con la 1^ semifinale composta da Simone Bortoluzzi (Ancona), Liliana La Francesca (Battipaglia), Leonardo Breschi (Pistoia), Damiano Russo (Spagna), Matteo Troilo (Genova), Lidia Di Paola (Avellino), Marco Labbate (Cremona), Claudio Settembrino (Potenza), Andrea Sandroni (Cattolica), Marta Alquati (Roma), Michele Cordani (Piacenza), Liliana Romanovych (Caserta), Luca Ambrosini (Brescia), Daniele Nicolò (Roma), Omar Essebei (Chieti), Michele D’Acierno (Napoli), Emiliano Curioni (Lodi), Francesco Di Paola (Messina), Cioko (Monza), Sara Anzalone (Battipaglia) e Azzurra Baldassini (La Spezia). Si prosegue con la seconda giornata di lavori che si conclude con la 2^ semifinale in cui si sono esibiti Chiara Malibrani (Ancona), Salvatore Danise (Napoli), Benedetta Castelli in arte Aelita Darko (Lecco), Fabio Fravolini (Roma), Terry Vanacore (Milano), Franco Midiri (Pescara), Dada Prestigiacomo (Trapani), Davide Orsini (La Spezia), Roberto Agostini (Venezia), Christopher Roche (Francia), Vincenzo Merola in arte Alorem (Battipaglia), Arianna Fracasso (Lastra a Signa), Antonella Corna (San Severo), Gianluca Fedele in arte Fedele (Roma), Lucia Ciccone (Chieti), Marco Trivelloni (Roma), Roberto Arnone (Napoli), Sabrina Brodosi (Lariano), Berardino De Bari (Svizzera), Simona Aprile (Foggia) e Eleonora Carlomagno in arte Koa (Lauria). Terminata la 2^ semifinale, le due Commissioni (interna e radioe e tv) si riuniscono in conclave per determinare la griglia dei 15 finalisti che andranno in scena il giorno successivo presso il Teatro Tv di Gold Tv in Roma. Il Patron Maurizio Meli, con la co-conduzione della bravissima Paola Delli Colli, apre la Finalissima del Decennale di Premio Lucio Dalla passando quindi in rassegna tutti i 15 finalisti (in ordine di apparizione: Lidia Di Paola, Fedele, Sabrina Brodosi, Berardino De Bari, Dada Prestigiacommo, Cioko, Christopher Roche, Chiara Malibrani, Sara Anzalone, Alorem, Terry Vanacore, Lucia Ciccone, Arianna Fracasso, Azzurra Baldassini e Koa). Passano in rassegna, tra i terzetti concorrenti, gli ospiti di tutto rispetto e di alto rango musicale. Il M° Santi Scarcella (anche giurato), jazzista, cantautore e produttore musicale di artisti nazionali tra cui “Ultimo” che si è esibito in versione piano e voce col suo brano “La rizza” e la soprano internazionale Dominika Zamara, ormai di casa a Premio Lucio Dalla, accompagnata dal chitarrista classico spagnolo Hernan Navarro col brano “Non ti scordar di me”. E’ la volta del giovanissimo italotedesco Luca Wefes invitato dal Patron Meli per aver presentato “Caruso” a The Voice of Germany lo scorso Ottobre riscuotendo un notevole successo televisivo in tutta la Germania e sui social in tutto il mondo. Entra in scena la cantautrice toscana Giulia Vestri, vincitrice del Premio della Critica alla 9^ edizione col brano “Il Mago paziente” e, a seguire e sempre della Toscana, Simona Galli che ha riproposto il brano “Sulle punte” con cui ha vinto la 9^ edizione di Premio Lucio Dalla tingendo finalmente di rosa lo stesso Premio dopo ben 8 edizioni tutte al maschile. Entra in scena Pierdavide Carone accompagnato da una straordinaria standing ovation da parte di tutto il Teatro Tv e propone in live, voce e chitarra, il brano “Nanì” col quale partecipò a Sanremo con Lucio Dalla dieci anni fa a due settimane prima che il cantautore bolognese ci lasciasse. Pierdavide Carone ha poi deliziato tutto il teatro con una magistrale interpretazione di “Piazza Grande” in ricordo proprio del grande Maestro e Poeta scomparso. Patron Meli chiama a raccolta un gruppo di artisti, tra finalisti e non, capitanati da Ylenia Scuderi, piano e voce, e Luca Wefes per l’improvvisazione di “Feliz Navidad” per gli auguri di Natale a tutto il pubblico e l’intero gruppo di tutta la tre giorni musicale. Con l’aiuto di Michele Schembri, entra in scena il mitico Aleandro Baldi veramente emozionato per tutta l’atmosfera creatasi per l’occasione. Anche per lui una straordinaria standing ovation da parte di tutto il teatro. Aleandro Baldi ha riproposto la sua storica “Passerà”, cavallo di battaglia di uno dei suo ben 3 Festival di Sanremo negli anni ’90. Doverosa nota è che Aleandro Baldi è stato poi fino a notte fonda con tanti artisti del Premio, Patron compreso, a suonare e cantare in albergo al rientro dal teatro tv per festeggiare questo importante incontro musicale a completamento naturale di una tre giorni all’insegna della condivisione artistica e socialità. Terminata la Kermesse dei finalisti, i tre set di giuria si riuniscono in conclave per le nomination al podio. Agli altri giurati si aggiungono anche il giovane scrittore Homar Iafisco, premiato al Premio per il suo libro “Contro Asmodeo” e il notissimo Mago Heldin di Rai 1 (anche talent scout musicale) che poco prima si era esibito con un simpaticissimo numero di magia coinvolgendo i due conduttori della serata. Paola Delli Colli e Maurizio Meli invitano in scena Dada Prestigiacomo per il 3° posto, Terry Vanacore per il 2°, Koa per il Premio Radio e Tv, Berardino De Bari per il Premio Cantautore, Christopher Roche per il Premio della Critica e Arianna Fracasso che ritinge Premio Lucio Dalla di rosa per il secondo anno consecutivo conquistando il 1° posto assoluto. Patron Meli chiude il Decennale con la ormai tradizionale sigla di chiusura “L’anno che verrà” con tutti i 42 artisti in gara insieme agli ospiti e con accanto Aleandro Baldi e Pierdavide Carone in scena visibilmente emozionati per un ringraziamento e omaggio commovente al Maestro Lucio Dalla. Tripudio del pubblico e di tutti i presenti in teatro. L’intera “Classica 3 Giorni” è stata immortalata con oltre 7000 foto dall’instancabile fotografo Delfino Enrico Fontana. Insomma, una edizione decennale davvero intensa e da numeri importanti che crescono di edizione in edizione. Cala dunque il sipario su questa straordinario Decennale di Premio Lucio Dalla mentre Patron Meli già pensa all’11^ con un calorosissimo arrivederci al 2023.

Arianna Fracasso


5 visualizzazioni0 commenti

Aggiornamento: 15 mar 2022




Roma, sabato 5 Marzo è andata in scena la Finalissima nazionale della 9^ edizione di Premio Lucio Dalla. Un’edizione epica che, dopo ben nove anni, tinge di rosa il Premio con Simona Galli vincitrice assoluta e il Premio della Critica a Giulia Vestri. Il Premio Cantautore è andato a Daniele Savelli dopo averlo sfiorato lo scorso anno all’8^ edizione. Il 2° posto è toccato a Ramen, Vincenzo Muscetta, con un brano dal forte contenuto sociale di estrema attualità come quello delle stragi del sabato sera mentre al 3° posto si sono classificati i Tes riportando in scena sonorità live anni 90. Un podio che vede dunque finalmente una quota rosa mai vista prima e di tutto rispetto. Ma andiamo alla cronaca della “Classica 3 Giorni” romana svoltasi appunto dal 3 al 5 Marzo scorso. Il Quartier Generale viene installato presso l’IH Hotel Roma 3Z ove si sono svolte le sessioni di prove pomeridiane e le semifinali serali. Artisti da tutta Italia che, per dovere di cronaca, recensiamo partendo dalla più giovane Ylenia Scuderi (Milazzo - ME), Daniele Di Rosa (Napoli), Giovanni De Bari (Molfetta – BA), Patrick De Luca (Verona), Atuna Srimiy (Ischia – NA), Matteo Rovetta (Castenedolo – BS), Giulia Vestri (Figline – FI), Cioko (Milano), Luigi Bevilacqua (Senigallia – AN), Marco De Vita (Roma), Giovanni Casali (La Maddalena – OT), Fabrizio e Laura Russo (Avellino), Antonella Corna (Torremaggiore – FG), Valentina Volpentesta (Rende – CS), Paola Seminara (Barcellona – SP), i Tes (Milano), Haniel Alessio D’Agostino (Prato), Ramen Vincenzo Muscetta (Rocca Imp. – CS), Daniele Savelli (Roma), Lucia Ciccone (S.Giovanni T. – CH), Pasqualino De Bari (Molfetta – BA), Simona Galli (Prato), Luca Cacciatore (Fiumicino – RM), Giò Calabria (Napoli), Berardino De Bari (Roma) e Manuel Rossi Cabizza (Sassari). Il gruppo socializza subito e diventa realtà musicale solidissima quasi a dimenticare i due anni di fermo a causa della pandemia. Scorrono le canzoni, nelle pause gli artisti improvvisano cover di Lucio Dalla con al pianoforte Ylenia Scuderi e alle varie chitarre di diversi cantautori. Il tutto sotto l’occhio vigile ma commosso del Patron Maurizio Meli che ha coordinato tutto il programma della 3 giorni. Terminata la semifinale del venerdì sera, le due commissioni, quella interna e quella della stampa-radio-web-tv, si riuniscono in conclave per determinare la griglia dei finalisti che viene comunicata alle 3 del mattino. Sabato mattina gli ultimi preparativi e l’intero gruppo, finalisti e non, parte per il Teatro Tv di Gold Tv sulla Tiburtina per l’evento di Finalissima. Maurizio Meli e Paola Delli Colli aprono le danze della 9^ Finalissima di Premio Lucio Dalla (rinviata e recuperata per pandemia questo inverno). Insieme presentano le giurie che , sempre per dovere di cronaca, sono composte da Michele Schembri discografico e rappresentante dell’AFI (Ass.ne Fonografici Italiani), Alfonso Stagno produttore tv, Pino Paolessi produttore e cantautore, Daniele Mariotto giornalista di cultura, musica e spettacolo, Patrizia Colombo discografica, Elisa Serrani ufficio stampa, Melinda Miceli giornalista e scrittrice, il M° Santi Scarcella, Claudio David giornalista e talent scout, Maria Elisa Barone editrice radiofonica, Roberto Lee Castelluci giornalista tv, Franco Petit-Bon agente di spettacolo, la soprano internazionale Dominika Zamara e la vocalist pop mondiale Sara Grimaldi (vocalist di Zucchero). 3 Commissioni dunque unitesi in un’unica giuria di altissima qualità. Nell’arco della Finalissima si alternano gli artisti in gara con gli ospiti e le impressioni a caldo dei vari giurati. Molto toccanti le esibizioni di Dominika Zamara, accompagnata alla chitarra classica dal M° Paolo Pieri e Sara Grimaldi con At Last da sola e Caruso in duetto con la giovanissima Sofia Corti. Esibizioni da brivido davvero e non di meno quelle degli Acquazone e degli Alma Partenopea. Ospite fortemente voluto da Meli è stato Luca Cocco giovane organettista internazionale. Nel bel mezzo della serata interviene telefonicamente Piero Cassano dei Matia Bazar e storico produttore di Eros Ramazzotti che racconta aneddoti con Lucio Dalla, scherza con Michele Schembri, amici e colleghi storici della discografia italiana, dialoga con Maurizio Meli col quale salutano il M° Nuccio Cappiello, non presente per motivi di salute, e Paola Delli Colli congedandosi con un grandissimo in bocca al lupo a tutti gli artisti e la promessa di essere presente al Decennale di Premio Lucio Dalla previsto a Roma dall’1 al 3 Dicembre 2022. Nell’arco della serata poi sono stati consegnati i riconoscimenti A Melinda Miceli nota scrittrice, saggista e critico d'arte, il Premio Lucio Dalla per la Letteratura e a Homar Iafisco per il cortometraggio di prossima uscita insieme al regista Ivan Mattei e lo sceneggiatore Augusto Pinto. Si riunisce la giuria per refertare. In scena Maurizio Meli e Paola Delli Colli che chiamano Daniele Savelli per conferirgli il Premio Lucio Dalla Cantautore. A seguire i Tes e Ramen rispettivamente per i premi di 3° e 2° posto. Iniziano i rulli di tamburi per le due nomination più ambite. Premio Lucio Dalla della Critica (Silver) e Targa AFI a Giulia Vestri e Premio Lucio Dalla (Gold) 1^ Classificata assoluta più Targa AFI e Disco Vinile a Simona Galli che porta a casa anche la Borsa Studio in promozione discografica del valore di 2.500 euro. Ambedue emozionatissime e visibilmente commosse così come Patron Meli per queste due nomination tutte al femminile e la clamorosa standing-ovation di tutto il pubblico presente in Teatro Tv. Si conclude quindi la serata coi rituali ringraziamenti e, mentre Paola Delli Colli si congeda, Maurizio Meli porta in scena tutti i 26 artisti, finalisti e non, per il tradizionale gran finale de L’Anno che verrà con una corale da commozione e brividi collettivi. La serata di Finalissima della 9^ edizione di Premio Lucio Dalla andrà in onda martedì 22 Marzo alle ore 21,30 sul nazionale Odeon Tv al canale 177 del DGT e in streaming sul sito di Gold Tv. Arrivederci dunque a Roma dal 1° al 3 Dicembre per il Decennale di Premio Lucio Dalla. Uff. Stampa INFM Produzioni

48 visualizzazioni0 commenti
  • Immagine del redattorePremio Lucio Dalla

Oggi su Radio Thor Italia https://www.radiothoritalia.it/live/ Da Redazione Radio Thor Italia: Giovedì sera (23/12//2021), dalle ore 21:00, su Radio Thor Italia, all'interno del programma “𝐋❜ALTRO SONO IO”, condotto da Pietro & Annalisa, ci saranno grandissimi ospiti: Maurizio Meli (direttore artistico premio Dalla), Francesco Camin, Valentina Verdi, Antonio Stella, David Cuppari, Nico Lattanzi. OBBLIGATORIO E BENEFICO SINTONIZZARSI. Da Redazione Sala Stampa Radio Web Tv Premio Lucio Dalla: Conducono Pietro e Annalisa. Ospiti: Maurizio Meli, Francesco Nimac Camin, Valentina Riccio, Antonio Stella, David Cuppari e Nico Lattanzi. Buona audizione e auguri di Buon Natale a tutti e che la radiofonia sia sempre con tutti noi.

@radiothoritalia

@barberapietrola

@francescocamin

@valentina.verdiofficial

@nicolattanzimusic

@ilcuppari @antoniostella

0 visualizzazioni0 commenti
bottom of page